Siena Web e Tecnologia

Profit Maximizer, l’ultima moda del trading online o rischio truffa?

David Busato
Written by David Busato

Siena. “Quando ci si rivolge al web, che da definizione è una rete smisurata nella quale chiunque può entrare, il rischio di imbattersi in truffe è sempre dietro l’angolo. Ovviamente quando il settore di riferimento è quello degli investimenti, il pericolo è ancora più grande.
Sono molte le segnalazioni di gente che ha perso molti soldi investendo su alcuni strumenti del trading online, soprattutto opzioni binarie o forex. Si parla di prodotti già noti e che spesso vengono pubblicizzati in modo ingannevole su internet.
Ebbene negli ultimi periodi si sta diffondendo un’altra tendenza che porta un nome preciso: Profit Maximizer. Che trasposto in italiano suonerebbe più o meno come massimizzare i profitti.
Nome ammiccante, chi non vorrebbe massimizzarli? Ecco perché sul web si fa un gran parlare di questo strumento. Vediamo di capire cos’è Profit Maximizer e come funziona.
Il guadagno facile sarebbe il sogno di chiunque: e a giudicare dal successo che questi strumenti hanno, sono molto gli utenti a credere che possa diventare realtà. Nello specifico in effetti Profit Maximizer è uno strumento di trading online pubblicizzato come metodo quasi infallibile per guadagnare soldi reali con i mercati finanziari.
La prima cosa che salta all’occhio, anche di un utente profano e non esperto di finanza, è che le promesse di Profit Maximizer appaiono piuttosto impegnative, per utilizzare un eufemismo. È impossibile investire senza rischi, nessuno può garantire la certezza di guadagno.
Ciò che questa azienda sta facendo è attuare una politica di marketing piuttosto aggressiva, tentando di diffondere l’idea che diventare ricchi in pochi giorni e senza troppa fatica sia possibile.
L’utente viene invogliato a registrarsi presso questo broker puntando proprio sul meccanismo psicologico del ‘tentare una volta non costa nulla’. In effetti un sito che garantisce guadagni facili e sicuri può invogliare l’utente a provare ad iscriversi. Cadere in tentazione può essere più che umano. Certo è che ciascuno dovrebbe essere in grado di giudicare in modo razionale quello che gli viene offerto.
Un broker che promette guadagni sicuri e facili, stando semplicemente seduti davanti al proprio pc e senza necessità di avere conoscenze alte in materia economica, non dovrebbe essere il massimo dell’affidabilità. Ciascuno è poi libero di farsi la propria opinione”.
 

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".