Cronaca In evidenza Siena

Siena. L’esordio delle ciclostazioni. Tra pro e contro

David Busato
Written by David Busato

Su Facebook si sprecano i commenti.

Siena. Dopo le colonnine elettriche ecco le ciclostazioni. Il Vicesindaco Mancuso, oggi pomeriggio su Facebook, ha “annunciato” la novità con un post:Si-Pedala! Partita l’installazione delle 13 ciclostazioni che ospiteranno le biciclette a pedalata assistita o elettriche che dir si voglia. Il servizio di bike sharing elettrico partirà nel giro di un paio di mesi. Per le modalità operative, ha concluso Mancuso, le pubblicheremo appena definite in tutti i dettagli”.

Indubbiamente un’altra novità importante per la città dopo la recente inaugurazione delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Va avanti, a passi spediti, il progetto di smart city e di città intelligente, fortemente voluto dall’Amministrazione, in primis dal Vicesindaco.

Non sono mancati, però, i commenti non proprio positivi per la novità, in una città che da qualche tempo a questa parte ha visto aumentare a vista d’occhio i fruitori della bicicletta. Su Facebook, infatti, i commenti sono stati tra i più disparati. C’è chi ha parlato di spazi per il carico e lo scarico tolti per fare spazio alle ciclostazioni, chi ha parlato di tristezza, chi di antiestetica in netto contrasto con la pietraserena, tant’è che in un commento postato si legge: “Queste colonnine sono proprio brutte. Sarebbe forse il caso di fare un concorso tra gli studenti dei corsi artistici per dipingerli, trasformarli o comunque renderli meno impattanti e più adatti al centro storico di Siena?”. Vedremo l’impatto generale di questa novità nei prossimi giorni e settimane, e soprattutto l’apprezzamento o meno dei cittadini, anche se qualcuno, nei commenti, ha fatto notare sarcasticamente che: “Questa è Siena hanno messo le colonnine ancora prima delle biciclette ora spettiamo di sapere a chi andrà la gestione e con quali criteri sarà effettuata. PS: chi sarà il fortunato vincitore della fornitura io un’idea me la sono fatta visto che c’è solo un rivenditore…”.

In serata anche il commento dell’Assessore all’Ambiente e Lavori Pubblici, Paolo Mazzini, che, sempre su facebook, ha scritto: ” Sono colonnine per la ricarica di bici elettriche che saranno noleggiate, secondo il famoso “bike sharing”. Bici che il Comune ha acquistato e che saranno gestite dalla Siena Parcheggi (che è al 100% del Comune, quindi di tutti). Colonnine e bici fanno parte di un progetto – per diminuire l’inquinamento – che è stato premiato dalla Regione, e rappresentano un ulteriore passo per fornire a cittadini, studenti e visitatori una differente modalità di trasporto. Sono bici elettriche perché Siena è faticosa, come ben sappiamo. Potevano essere più “belle”? Sono oggetti di produzione industriale e devono avere certe caratteristiche; comunque hanno ricevuto l’autorizzazione paesaggistica dalla Soprintendenza”.

D.B.

[poller_master poll_id=”9″ extra_class=””]

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".