Attualità e Politica Cronaca In evidenza Siena

“Palio”. Il docu-film di Cosima Spender. Ed è subito polemica

David Busato
Written by David Busato

Il film uscito in Gran Bretagna,  fa già discutere. Il Palio descritto come “Corsa dei corrotti”. La reazione sui social dei senesi.

Siena. Il docu-film di Cosima Spender “Palio” fa già discutere. Uscito ieri in Gran Bretagna, entro la fine dell ‘anno sarà in Italia. Ieri Il Giornale.it con un articolo di Ivan Francese ( http://www.ilgiornale.it/news/cronache/londra-adesso-inglesi-accusano-palio-siena-corsa-dei-corrott-1175574.html), ha puntato il dito contro il film ed un modo ingiusto di trattare la Festa e  l’Italia intera. Italiani, senesi compresi, accusati di furbizia. Palio descritto come mondo di intrighi, corruzione e Siena una città in cui le regole sono fatte per essere aggirate. Il film, lo ricordiamo, è incentrato sul racconto del Palio attraverso i fantini.

Oggi il giornalista Andrea Bianchi Sugarelli ne ha parlato sul Corriere di Siena con l’articolo “Gli Inglesi all’attacco del Palio, tra superficialità ed ignoranza” ( http://corrieredisiena.corr.it/news/attualita/197409/Inglesi-all-attacco-del-Palio-.html).

Il 14 Agosto di quest’anno, su Repubblica, un articolo di Laura Putti, preannunciata il film. Il titolo dell’articolo eloquente: “Palio”il Doc sui fantini: soldati di ventura più abili a piedi che a cavallo (http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2015/08/14/news/_palio_il_doc_di_cosima_spender_e_sui_fantini_soldati_di_ventura_mercenari_piu_abili_a_piedi_che_a_cavallo_-120979225/).

Nell’articolo si legge, fra l’altro:”Ci vuole coraggio per entrare nell’arena. E ci vuole incoscienza, essendo una donna, a voler raccontare un rito per soli uomini. Cone le lotte tra leoni e gladiatori. O come il Palio di Siena”. Nel lungo articolo la regista parla della sua volonta’ di voler fare un film con gli occhi dei fantini “Non possono essere sinceri. Tutti sanno che al Palio la corruzione e’ lecita”. Cosima Spender, che è chiantigiana di nascita e scuole ed adottata da Londra, che conosce bene il Palio, conclude la sua intervista:”Posso dire con certezza che muoiono più cavalli al Grand National ( il più importante  evento ippico inglese) che al Palio di Siena”.

Intanto sui social network e non solo, il docu-film fa già discutere. Film contro il Palio? Contro Siena e Italia intera? Logica ed in certi casi veemente la reazione dei senesi. Un film crudo, che quando sarà nelle sale cinematografiche senesi, non mancherà di riaccendere riflessioni e proteste come quest’estate in occasione della manifestazione animalista anti-Palio.

D.B.

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".