Attualità e Politica In evidenza Sanità e beni comuni Val di Chiana

Montepulciano. Lo spot sul gioco. La nota del Sindaco Andrea Rossi

David Busato
Written by David Busato

Non si placano le polemiche sullo spot. Anche ieri un articolo del corrsiena. La risposta del Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi

Montepulciano. La vicenda dello spot sul gioco girato a Montepulciano continua a suscitare un vivace dibattito politico con uno scambio di battute tra 5 Stelle e Sindaco Rossi. Riceviamo e pubblichiamo la risposta sulla questione del Sindaco Andrea Rossi: “Alcuni organi di informazione hanno ripreso la notizia dell’interrogazione presentata in Consiglio Comunale dal Movimento 5 Stelle di Montepulciano in merito alle riprese effettuate per lo spot televisivo del sito Gioco Digitale.

L’argomento è stato ampiamente dibattuto dal Consiglio stesso; l’Amministrazione Comunale, apprezzando la sensibilità dimostrata dai rappresentanti del Movimento,  convocherà per i primi giorni di luglio la Commissione Sanità  allargata a tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale , per aprire – in collaborazione con la USL 7 – un tavolo ampio e condiviso sul tema delle ludopatie.

Dunque c’è attenzione massima su una problematica di cui conosciamo la diffusione e la potenziale gravità e che rende lodevole l’impegno dei consiglieri 5 Stelle.

Non si vede invece alcun nesso tra la lavorazione dello spot, il tema delle ludopatie e la protesta di un’altra cittadina sull’impiego di Piazza Grande, secondo la scrivente “negata” agli artisti di strada.

A parte la singolare concomitanza delle due sortite, la strumentalizzazione di un argomento così delicato è inammissibile per l’Amministrazione Comunale, al pari del tentativo di utilizzare un argomento di interesse generale per uno scopo personale, oltretutto negato da un regolamento approvato in commissione prima da tutte le rappresentanze politiche e poi dal consiglio comunale .

Respingiamo dunque al mittente gli argomenti pretestuosi e accettiamo la parte buona della riflessione non senza sorprenderci dell’ampio lasso di tempo trascorso tra l’interrogazione e la sortita su alcuni organi di informazione (quasi 20 giorni!) che getta ulteriori ombre sulla già citata concomitanza”.

Andrea Rossi

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".