Comunicati Stampa Istruzione ed Università Siena

Workshop Intercultura/Handicap: la scuola che non si dice, ma si fa rete

David Busato
Written by David Busato

Gli Istituti della provincia di Siena lavorano insieme per una progettazione migliore e condivisa.

Siena. Riceviamo e pubblichiamo:”Giovedi 15 e Venerdi 16 p.v. si sono tenuti presso il palazzo della Provincia di Siena – Sala Aurora, Piazza Duomo, dalle ore 9.30 alle 16.30, i workshop a tema Intercultura ed Handicap per la progettazione P.E.Z. (Progetto Educativo Zonale). Gli incontri, destinati a tutti gli Istituti Comprensivi e Superiori dell’Articolazione Zonale Senese (Asciano, Buonconvento, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Chiusdino, Gaiole in Chianti, Monteriggioni, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Radda in Chianti, Rapolano Terme, San Giovanni d’Asso, Siena, Sovicille), sono stati coordinati e moderati dallo Staff del Comune di Siena, Progetto zonale “Le Comunità Educative della zona senese”, Dott. Marzio Cresci, Dott.ssa Ilaria Alfani e Dott.ssa Laura Dainelli.

I lavori si sono aperti, in entrambi i giorni, con una conferenza del Dott. Marzio Cresci in merito alle proposte e agli obiettivi dei Progetti Educativi Zonali per l’anno scolastico in corso, 2016/2017. Il Dott. Cresci ha sottolineato più volte l’esclusività dell’esperienza, mettendo in risalto contestualmente la vivacità operativa della realtà senese, tale da poter sperimentare attività di progettazione partecipata.  La mattinata si è poi conclusa con le presentazioni dei Progetti P.E.Z. da parte dei referenti Intercultura ed Handicap di ogni scuola presente.

Il confronto fra le progettualità degli Istituti Comprensivi e Superiori ha dato vita ad un pannello di brainstorming in cui sono confluite tutte le idee più stimolanti ed efficaci delle proposte illustrate. Tale materiale è poi stato oggetto dei workshop pomeridiani, discussioni incrociate, moderate dalle Dott.sse Ilaria Alfani, per il gruppo degli istituti Superiori e Laura Dainelli, per il gruppo degli Istituti Comprensivi.

I docenti hanno elaborato insieme, discutendo e confrontandosi,  un Progetto P.E.Z., risultante dalla mappa brainstorming concettualizzata in mattinata. Questo ha consentito una progettualità di rete ed in rete che è  determinate in un contesto scolastico così ampiamente aperto e favorevole agli input del territorio.

La scuola, così come è stata vissuta nei due giorni di workshop, diviene laboratorio di idee, generatore spontaneo di opportunità didattiche ed inclusive, di confronto produttivo di un sistema aperto e non chiuso, come tante volte accade o può accadere. Una scuola senese che fa rete, che si presenta come un’unica agenzia formativa, declinata in tante realtà che condividono però, insieme, obiettivi, modalità, scopi, ragioni educative e sociali.

Ufficio Stampa – I.P.S.S.C. “G. Caselli”, Siena

Filomena Cataldo – Angela Corbini

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".