Comunicati Stampa Cronaca In evidenza Siena

Siena. Controlli antidroga in una scuola. Identità Studentesca:”Profonda gratitudine alle forze dell’ordine”

David Busato
Written by David Busato

Dopo i fatti del Liceo Virgilio di Roma, una replica in piccolo, stamani a Siena. Sui social, commenti a favore e contro.

Siena. Stamani controllo antidroga in una scuola senese. Intorno alle 10.00 i carabinieri sono entrati nel plesso per controllare tutte le classi con i cani antidroga. Poco dopo su Facebook, una volta uscita la notizia, commenti di tenore diverso sul fatto. A stretto giro il comunicato di Identità Studentesca che riceviamo e pubblichiamo:”Dopo i fatti, incresciosi, del liceo Virgilio a Roma, che hanno visto degli studenti e dei genitori protestare contro la Polizia e il Preside a causa di controlli anti-droga, anche a Siena, all’Istituto Piccolomini abbiamo dovuto assistere ad una protesta, più silenziosa, ma altrettanto grave. Alcuni studenti e qualche professore hanno espresso malessere nei confronti dei controlli della polizia in una scuola che già lo scorso anno è risultata positiva ad un controllo anti-droga.
Proviamo profondo rammarico per queste polemiche insulse. Non ci possono essere zone franche, specialmente in una scuola pubblica. Non si può cedere ai ricatti e alle contestazioni di questi “personaggi”.
Profonda gratitudine va invece alle Forze dell’Ordine che si impegnano, tutti i giorni, affinché una delle piaghe più preoccupanti della nostra società venga divelta.
Abbiamo ribadito da sempre il nostro no alle droghe e lo ribadiamo anche adesso con maggior forza.
Non ci rassegneremo mai ad una società nichilista che cancella la propria identità e le proprie tradizioni.
Non consegneremo la nostra civiltà nelle mani di balordi che vedono nella legge un impedimento e nella delinquenza uno stile di vita”.

About the author

David Busato

David Busato

Giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze Politiche e Documentazione e ricerca storica (entrambe a Siena). Docente. Collaboratore di Primapagina Chiusi, Lettera 43 e Qui Siena. Il suo motto, non originale, è "Fai quello che devi, accada quello che può...".